Accesso

Modalità

L’ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Informatica Applicata richiede il possesso di un titolo di Laurea di primo livello e, in particolare, il soddisfacimento di almeno uno dei seguenti requisiti curriculari:

– Laurea in una delle classi L-31 in Scienze e Tecnologie Informatiche oppure L-8 in Ingegneria dell’Informazione (D.M. 270/04), ovvero Laurea in una delle classi di ordinamenti previgenti (classe 26 oppure classe 9 ex D.M. 509/99).

– Almeno 60 crediti formativi universitari (CFU) già acquisiti e pertinenti alle discipline informatiche (INF/01, ING-INF/05), fisiche (FIS), matematiche (MAT), statistiche (SECS-S), di cui almeno 18 CFU nei settori scientifico-disciplinari caratterizzanti per la classe LM-18 (INF/01, ING-INF/05).

In caso di titoli di studio conseguiti all’estero verrà valutata, sulla base della documentazione prodotta, la corrispondenza tra le conoscenze e competenze associate ai titoli conseguiti e le caratteristiche dei requisiti curriculari sopra elencati.

Gli studenti in possesso di titolo di studio conseguito all’estero devono presentare:
– Titolo di studio universitario o post secondario, legalizzato e tradotto;
– Dichiarazione di Valore in loco, rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica italiana nel Paese in cui gli studi sono stati effettuati. La Dichiarazione di Valore in loco può essere sostituita da attestazione di enti ufficiali esteri o attestazione rilasciata da centri ENIC-NARIC (In Italia, si può consultare il sito del CIMEA);
– certificato rilasciato dalla competente autorità accademica attestante gli esami superati, legalizzato e tradotto;
– programmi di studio ufficiali di tutte le attività formative (se richiesti dalla commissione didattica), tradotti.

Le carenze curriculari possono essere colmate prima dell’iscrizione al Corso di Laurea con l’integrazione dei crediti mancanti, attraverso il superamento dell’esame di singoli insegnamenti.

Il possesso di uno dei suddetti requisiti è propedeutico alla verifica della personale preparazione ai fini dell’accesso, svolta tramite colloquio. Scopo della verifica è la valutazione di conoscenze e competenze nei seguenti ambiti: tecniche, paradigmi e strumenti per la programmazione, sistemi e architetture software, reti di calcolatori, fondamenti di analisi matematica e statistica. La verifica è automaticamente superata in caso di laurea triennale in una delle classi sopra esplicitate tra i requisiti curriculari e voto di laurea maggiore o uguale a 95. Il colloquio prevede anche la verifica delle competenze linguistiche di livello almeno B1 per la lingua inglese, che si ritiene automaticamente superata in caso di possesso di idonea certificazione linguistica ovvero se il candidato ha sostenuto e superato un esame di lingua inglese di livello almeno B1 nella carriera universitaria.

Nel caso di mancato superamento della verifica i candidati saranno indirizzati al docente o ai docenti dei settori in cui si è riscontrata la carenza, che consiglieranno lo studio di testi. Il colloquio di verifica deve essere superato entro il termine ultimo per l’iscrizione al Corso di Laurea.