Seminari

Coding for Digital Cultural Heritage

Pubblicato il da Alessandro Bogliolo
Tag: / / / /

Dal 4 all’11 aprile 2016 l’Italia celebra la prima settimana dedicata alle culture digitali: #SCUD2016.

Il Corso di Laurea in Informatica Applicata dell’Università di Urbino propone una riflessione sul ruolo del Coding nel contesto della cultura digitale e dedica all’argomento due speciali appuntamenti in diretta streaming del corso “Coding in your classroom, now!“, il MOOC che aiuta gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado ad introdurre il pensiero computazionale nelle proprie classi.

Martedì 5 aprile alle 18:00. Nuove forme di espressione con Scratch

Verrà introdotto Scratch, lo strumento di programmazione visuale online intuitivo e ludico sviluppato al MIT Media Lab con l’intento di abilitare nuove forme di espressione. L’incontro è rivolto principalmente agli insegnanti iscritti al MOOC, ma è aperto a chiunque voglia partecipare.

Mercoledì 6 aprile alle 10:00. Coding e patrimonio culturale

Si parlerà di cultura digitale e di coding, con esempi pratici e attività condivise riproducibili in classe. L’incontro potrà essere seguito in diretta dalle scuole che vorranno partecipare. Gli insegnanti iscritti al MOOC saranno invitati ad organizzare attività nelle proprie classi nel corso della settimana.

code4scud

Crowd4roads: presentazione del progetto

Pubblicato il da Alessandro Bogliolo
Tag: / / / / / / / /

Le strade sono il più grande patrimonio di ogni nazione e il più grande fattore di sviluppo. Solo l’asfalto che ricopre le nostre strade ha un valore stimato di 1200 miliardi di euro. Crowd4Roads mette insieme SmartRoadSense, Bla Bla Car e Marche Cloud per coinvolgere tutti in un gioco collettivo che contribuirà alla sostenibilità della rete stradale.

Crowd4Roads (C4Rs) è un progetto triennale finanziato dalla Commissione Europea in ambito Horizon 2020 e coordinato dall’Università di Urbino in collaborazione con Regione Marche, Comuto, Coventry University, Bunckinghamshire Advantage, Fundatia Satean e Regione Abruzzo.
Il progetto verrà presentato al pubblico e alla stampa a Urbino il 3 dicembre 2015 alle ore 11, presso l’aula magna del Collegio Raffaello, in Piazza della Repubblica 13. [comunicato stampa]
Nel corso dell’incontro verrà annunciato ufficialmente il progetto, verranno preentati i partner, verranno discussi motivazioni e obiettivi, e verrà spiegato come open data, sharing economy e intelligenza collettiva possano contribuire in modo decisivo alla sostenibilità della rete stradale.
L’incontro è inserito nel calendario delle attività seminariali del corso di laurea in Informatica Applicata.

Career Day 2015 – Workshop: Lavorare nel settore delle ICT

Pubblicato il da Alessandro Aldini
Tag:

Si segnala il seguente workshop nell’ambito del Career day 2015:

Lavorare nel settore delle ICT

giovedi 12 novembre
ore 11.45 – 12.45
Palazzo Battiferri, via Saffi 42 Urbino
Aula Amaranto

Coordina il prof. Alessandro Aldini

La consulenza nel settore ICT
Sauro Savoretti, Responsabile Produzione Software, Gruppo Maggioli

CLOUD: l’impatto su aziende e professionisti
Luca Ramazzotti, Product Marketing, Teamsystem

Precorso di matematica e informatica – programma

Pubblicato il da InfoAppl
Tag: / / / / /

warm-up

Il Corso di Laurea in Informatica Applicata organizza un precorso di matematica, tenuto dalla Prof.ssa Raffaella Servadei, con un riscaldamento di informatica, tenuto dal Prof. Alessandro Bogliolo.

Il precorso offrirà 22 ore di attività articolate in 4 giorni, dal 28 settembre al primo ottobre. L’accesso è gratuito e non ci sono requisiti di ammissione, ma ci sono solo 50 posti disponibili e verrà data priorità a chi, all’atto della prenotazione, avrà già regolarizzato l’iscrizione al corso di laurea per il 2015-2016 e sarà già iscritto alla prima sessione del test di verifica delle conoscenze d’ingresso. Nei limiti dei posti disponibili e nel rispetto dei criteri di priorità, le richieste verranno accolte in ordine di arrivo.

Le prenotazioni online saranno accolte fino ad esaurimento dei posti disponibili e comunque non oltre il 25 settembre.

Programma:

Lunedì 28 settembre

Aula Von Neumann (II piano Collegio Raffaello – Piazza della Repubblica, 13 Urbino)
ore 14.00 – 17.00: matematica
ore 17.00 – 18.00: informatica

Martedì 29 settembre

Aula Turing (II piano Collegio Raffaello – Piazza della Repubblica, 13 Urbino)
ore 09.00 – 12.00: matematica
ore 14.00 – 16.00: matematica

Aula Von Neumann (II piano Collegio Raffaello – Piazza della Repubblica, 13 Urbino)
ore 16.00 – 18.00: informatica

Mercoledì 30 settembre

Aula Von Neumann (II piano Collegio Raffaello – Piazza della Repubblica, 13 Urbino
ore 09.00 – 12.00: matematica
ore 14.00 – 16.00: informatica
ore 16.00 – 18.00: matematica

Giovedì 1° ottobre

Aula Von Neumann (II piano Collegio Raffaello – Piazza della Repubblica, 13 Urbino
ore 09.00 – 12.00: matematica
ore 14.00 – 16.00: matematica

Precorso di matematica e informatica

Pubblicato il da Alessandro Bogliolo
Tag: / / /

 

warm-up

Il Corso di Laurea in Informatica Applicata organizza un precorso di matematica, tenuto dalla Prof.ssa Raffaella Servadei, con un riscaldamento di informatica, tenuto dal Prof. Alessandro Bogliolo.

Il precorso offrirà 22 ore di attività articolate in 4 giorni, dal 28 settembre al primo ottobre, L’accesso è gratuito e non ci sono requisiti di ammissione, ma ci sono solo 50 posti disponibili e verrà data priorità a chi, all’atto della prenotazione, avrà già regolarizzato l’iscrizione al corso di laurea per il 2015-2016 e sarà già iscritto alla prima sessione del test di verifica delle conoscenze d’ingresso. Nei limiti dei posti disponibili e nel rispetto dei criteri di priorità, le richieste verranno accolte in ordine di arrivo.

Le prenotazioni online saranno accolte fino ad esaurimento dei posti disponibili e comunque non oltre il 25 settembre.

SmartRoadSense: Open data collaborativi sulla qualità delle strade

Pubblicato il da InfoAppl
Tag: / / / / / /

SRS-map

La qualità del fondo stradale e’ determinante per la sicurezza e per il comfort nella guida. Le strade sono un bene comune ed e’ nell’interesse di tutti collaborare con gli enti gestori per segnalare le situazioni critiche e agevolare la pianificazione degli interventi di manutenzione. Da oggi possiamo contribuire al monitoraggio continuo delle nostre strade in modo automatico con una semplice applicazione Android chiamata SmartRoadSense.

Ogni smartphone e’ dotato di accelerometri triassiali. SmartRoadSense legge ogni centesimo di secondo le accelerazioni che il nostro smartphone subisce quando siamo in macchina e le elabora per ricavarne un parametro, chiamato roughness, che rappresenta il grado di irregolarità del fondo stradale. Il parametro viene georeferenziato con il GPS e trasmesso in modo anonimo a un server che aggrega i dati ricevuti da tutti gli utenti, li riporta su OpenStreetMap, li rappresenta in scala colorimetrica su una mappa interattiva e li rende disponibili online in formato aperto.

SmartRoadSense e’ il risultato di un’attività di ricerca e sviluppo in ambito  crowdsensing condotta dall’Università di Urbino e da NeuNet a partire dal 2012. L’attività di ricerca è stata in parte finanziata da un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e da un’azione di affiancamento al management aziendale della Provincia di Pesaro e Urbino. I primi esperimenti sono stati effettuati nel 2013/2014 installando prototipi su mezzi di linea dell’azienda Autolinee Vitali. Da più di un mese il Comune di Pesaro sta testando l’applicazione sulle proprie strade e il Comune di Urbino ha appena iniziato a farlo.

Sabato 21 febbraio, in occasione della giornata nazionale degli open data, SmartRoadSense verrà presentato ufficialmente al pubblico e alla stampa alle ore 11 presso la sala del Consiglio Comunale di Pesaro. Alessandro Bogliolo, coordinatore del progetto, spiegherà il funzionamento del sistema e la roadmap degli sviluppi futuri, mentre il Comune di Pesaro annuncerà l’adozione della tecnologia per il monitoraggio continuo delle proprie strade e inviterà i cittadini ad  utilizzare l’applicazione per contribuire al monitoraggio. Contestualmente l’applicazione  sara’ pubblicata su Google play store, verrà aperto il portale e verranno rilasciati i dati in formato aperto.

Nell’attesa si possono vedere in anteprima i dati raccolti dai beta tester che stanno già utilizzando il prototipo dell’applicazione.

Il test di Turing e l’intelligenza artificiale

Pubblicato il da Alessandro Bogliolo
Tag: / / / /

Mentre si discute se sia vero o no che Eugene Goostman abbia superato il test di Turing e se sia o no il primo chatterbot a superarlo, vale la pena di tornare a chiedersi cosa sia l’intelligenza artificiale e fino a che punto il superamento del test ne sia una prova.

Per cercare insieme risposte ragionevoli a queste domande la Scuola di Scienze e Tecnologie dell’Informazione e al Scuola di Filosofia della conoscenza dell’Università di Urbino organizzano un incontro aperto online.

L’appuntamento è fissato per lunedi’ 16 giugno alle ore 22, nella stanza virtuale di “Code’s cool“, all’indirizzo  https://join.me/302-384-245.

Il comunicato stampa ufficiale puo’ essere diffuso come invito.

Riferimenti:

Video-log dell’incontro (prima parte – Il Test di Turing)

Slides sul test di turing

Video-log dell’incontro (seconda parte – L’Intelligenza artificiale)

Slides sull’intelligenza artificiale

Video-log dell’incontro (terza parte – Esperimenti di intelligenza artificiale)

Chatterbot di Code’s cool

Commenti in chat dei partecipanti

Ulteriori riferimenti bibliografici:

A.M. Turing, Intelligent Machinery, 1948-1950

A.P. Saugin, I. Cicekli, V. Akman, Turing Test: 50 Years Later, 2001

M. Frixione, T. Numerico, Alan Mathison Turing, APhEx, 2013

 

 

 

 

 

I limiti teorici del calcolo a basso consumo

Pubblicato il da Alessandro Bogliolo
Tag: / / / /

Il consumo di potenza è una delle principali metriche di progetto dei sistemi digitali. La diffusione di dispositivi mobili e di reti di sensori wireless ha esasperato i requisiti di basso consumo perchè da questi dipende l’autonomia, e quindi la reale utilità, di qualsiasi dispositivo alimentato a batteria. La ricerca nel campo delle fonti rinnovabili ha poi permesso di concepire sistemi che traggono la propria energia dall’ambiente in cui operano per ricaricare le batterie estendendone l’autonomia. La sfida in questo campo è quella di abbassare il consumo dei dispositivi elettronici e aumentare l’efficienza dei trasduttori di energia ambientale in energetici in modo da raggiungere la completa autonomia. Ma quali sono i limiti teorici e quel è lo stato dell’arte della ricerca scientifica?

Martedì 11 marzo alle ore 16, presso l’aula Turing del Collegio Raffello, Igor Neri mostrerà come trarre energia dalle vibrazioni presenti nell’ambiente e come scendere al di sotto del limite teorico del consumo di potenza di un dispositivo digitale accettando che ogni tanto… sbagli.

Energy harvesting non lineare e computazione approssimata per dispositivi low-power autonomi

Il seminario è inserito nel programma dei seminari del Corso di Laurea in Informatica Applicata.

Gli studenti di informatica chiamati a provare nuovi sistemi antintrusione

Pubblicato il da Alessandro Bogliolo
Tag: / / / / / / / /

Da diversi mesi le aule di Informatica Applicata ospitano piccoli sensori che tengono sotto controllo il numero di persone presenti, la concentrazione di anidride carbonica, la temperatura e la pressione. L’esperimento, inizialmente concepito per mettere alla prova la tecnologia per reti di sensori wireless denominata VirtualSense, si sta rilevando più interessante del previsto. Non solo perchè VirtualSense funziona, ma anche perchè i dati forniti dai sensori stanno suggerendo nuove applicazioni di questa tecnologia.

La DAGO Elettronica, azienda di Fano specializzata in sistemi di sicurezza e automazione, affiderà agli studenti di Informatica lo studio di fattibilità di nuovi sistemi anti-intrusione basati sui sensori di VirtualSense.

Continua a leggere…