Post Taggati: piattaforme digitali per la gestione del territorio

MeteOvunque: da progetto d’esame a bot di utilità quotidiana

Pubblicato il da Pio Mario Jonathan Maiori
Tag: / / / / /

Le piattaforme digitali per la gestione del territorio sono una risorsa preziosa che purtroppo non sono sempre sfruttate e gestite nel migliore dei modi. Esse mirano a compensare gli interessi di uno o più gruppi di utenze distinte, cercando di soddisfare le loro richieste e i loro bisogni inerenti a una data porzione del territorio su cui loro stessi operano, sfruttando il cosiddetto “effetto rete”.

Avendo fatto tesoro di quanto ascoltato durante le lezioni di “Piattaforme Digitali per la Gestione del Territorio”, io e gli altri miei amici e colleghi ci siamo cimentati nella realizzazione di bot per Telegram, impiegati come tecnologia abilitante per la realizzazione delle nostre piattaforme digitali che abbiamo successivamente consegnato come progetti per poter sostenere l’esame.

“MeteOvunque” è il bot da me realizzato, uno di quelli che sono stati valutati nel mese di giugno, la cui realizzazione ha richiesto circa un mese e mezzo di sviluppo per la versione d’esame. Dal nome è facile comprendere che si tratta di un bot che fornisce previsioni meteorologiche; ma perché scegliere la meteorologia come argomento di interesse principale?

Prima di iniziare il suo sviluppo nel mese di Maggio, diedi un’occhiata su Telegram ai bot già presenti e funzionanti e mi accorsi che quelli relativi alle previsioni meteo erano pochi, piuttosto scarni, poco “intelligenti”, con poche funzionalità e addirittura con scarso supporto alla lingua italiana. Ne avevo trovato uno che parlava in parte in italiano e in parte in inglese, nonostante avessi selezionato la bandiera italiana nel menù delle impostazioni!

A parte ciò, la mia scelta sullo sviluppo di una piattaforma di questo tipo è ricaduta sulla meteorologia perché:

• Quasi tutti, in singolo o in gruppo, richiedono le condizioni meteorologiche del posto in cui ci si ritrova o in cui si andrà;
• Il territorio di interesse per un servizio di informazione meteorologica è potenzialmente l’intero pianeta Terra.

Avendo fra le mani una tipologia di richiesta, un’utenza e un territorio di portata mondiale, non è stato così difficile capire che tutto ciò avrebbe rappresentato un ottimo esempio applicativo per il mio progetto universitario sulle piattaforme digitali.

Dopo aver sostenuto l’esame, presi la decisione di continuare a sostenere lo sviluppo del bot, semplificando l’approccio con gli utenti ed arricchendolo di nuove funzionalità. Dall’inizio del suo sviluppo sono trascorsi già 4 mesi!

Cito qui alcune delle sue funzionalità che lo rendono interessante, oltreché utile e versatile:

• Include Program-O, un’interprete PHP per intelligenze artificiali (IA) che interpreta i messaggi di testo in italiano che riceve dagli utenti e fornisce loro una risposta sulla base di ciò che è presente nel suo “frasario”;
• Dà la possibilità di consultare le previsioni su mappa come siamo abituati a vedere in tv dopo il telegiornale;
• Fornisce una lista di 5 località preferite gestibile e personalizzabile da ogni singolo utente a seconda delle specifiche esigenze;
• Gestisce un sistema di advertising (sarà attivo prossimamente) tramite il quale può inviare gif animate di sponsor locali che vogliono comparire nella piattaforma, sulla base della città di interesse in cui sono collocati;
• Possiede una tastiera accessoria che compare in chat dal layout intuitivo e risponde con messaggi esplicativi e facili da comprendere grazie alle emoticons;
• È in grado di registrare la segnalazione di guasti e di consigli sulla piattaforma direttamente all’interno delle chat con gli utenti;
• Permette agli utenti di impostare le notifiche, il livello di dettaglio delle info meteorologiche e il proprio livello di protezione della privacy;
• Salva le foto e i video che gli utenti possono inviargli per poterli condividere con gli altri utenti della piattaforma e per poterli pubblicare sulla pagina Facebook e sul profilo Instagram di “MeteOvunque”;
• Fornisce le proprie funzionalità anche all’interno di chat di gruppo e mediante l’uso di richieste inline-mode di Telegram.

Da pochi giorni è presente anche la lingua inglese!

Invito tutti a dare un’occhiata a quanto è stato realizzato, augurandomi che possiate apprezzare il lavoro compiuto fino ad oggi.

INFO E LINKS UTILI:

– Username Telegram: @meteovunque_bot
– Telegram: https://telegram.me/meteovunque_bot

– Pagina Facebook: https://www.facebook.com/meteovunque/
– Profilo Instagram: https://www.instagram.com/meteovunque/

– Email: jonathan.maiori@libero.it