Post Taggati: offerta formativa

L’informatica per la gestione “smart” del territorio

Pubblicato il da Alessandro Bogliolo
Tag: / / / / /

Il territorio su cui ci muoviamo è sempre più ricco di infrastrutture di comunicazione, di sensori e di persone dotate di smartphone sempre connessi. I satelliti ci permettono di osservare ogni cosa dall’alto con dettagli sempre più accurati. Enormi quantità di dati georeferenziati sono sempre disponibili in cloud. Tutto questo promette di rendere smart le nostre città e i nostri territori offrendo strumenti di gestione integrata senza precedenti. Ma per sfruttare questo grande potenziale occorre padroneggiare la tecnologia e conoscere i fenomeni naturali e sociali alla cui gestione la tecnologia è applicata. A questa esigenza il Corso di Laurea in Informatica Applicata risponde attivando il curriculum per la gestione digitale del territorio, che dà accesso alla Laurea Magistrale in Geologia applicata e geoinformatica. Ce ne parla il Prof. Simone Galeotti, della Scuola di Scienze Geologiche e Ambientali dell’Università di Urbino.

Informatica Applicata: la presentazione interattiva dei nuovi curricula

Pubblicato il da Alessandro Bogliolo
Tag: / / /

Dal 2014-2015 il corso di laurea in Informatica Applicata offre 6 curricula per rispondere in modo puntuale alle esigenze di professionalita’ del mondo del lavoro: un curriculum per l’elaborazione delle informazioni e 5 curricula interdisciplinari.

I curricula interdisciplinari sono erogati in collaborazione con le altre scuole dell’Ateneo che offrono competenze specifiche ed erogano corsi di laurea magistrale ai quali i laureati in Informatica Applicata potranno accedere per comporre percorsi formativi interdisciplinari senza precedenti.

La presentazione interattiva dei nuovi curricula consente di esplorare il piano degli studi di Informatica Applicata e di tutte le lauree magistrali a cui i curricula danno accesso. Potete ascoltare la presentazione e interromperla in qualsiasi momento per zoomare sui documenti o seguire i link. In ogni caso e’ consigliabile riprodurla a pieno schermo.