SPS/07

Curriculum: Curriculum per i nuovi media
— Mutuato

A.A.
CFU Durata (ore)
Periodo Sede
2017/2018 6 48 Primo Semestre URBINO

Didattica in lingua straniera
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera: Inglese

* La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato ai Corsi di Studio

Docente


Sabrina Moretti

sabrina.moretti@uniurb.it

Obiettivi Formativi
Il corso offre un’introduzione teorica, metodologica e pratica all’analisi formale delle reti sociali (SNA) e alle sue applicazioni, in particolare nell’ambito della sociologia delle organizzazioni. Verranno fornite le conoscenze e le competenze fondamentali per lo studio delle relazioni tra gli attori sociali riguardo alla definizione di modelli e funzioni di reti, ai metodi per la raccolta dei dati relazionali, alla costruzione e interpretazione di misure di rete nei vari ambiti sociali. Oltre a ripercorrere gli aspetti teorici fondamentali della SNA e ad analizzare alcuni studi particolarmente significativi, gli studenti saranno introdotti alla pratica della ricerca, con l’utilizzo dei principali pacchetti software disponibili.

Programma
Nella prima parte del corso verranno presentati gli aspetti teorici, metodologici e tecnici relativi alla SNA. Nella seconda e terza parte verranno analizzate alcune applicazioni nell’ambito della teoria delle organizzazioni e del lavoro. Gli studenti saranno chiamati a confrontarsi in prima persona con l’analisi di rete, applicandola a cassi concreti. Parte 1. Teorie e metodi della SNA1.1 Definizione di rete e relazioni;1.2 Cenni di teoria dei grafi;1.3 Trattamento dei dati relazionali:1.4 Grafi e matrici di adiacenza e di affiliazione1.5 Densità di rete1.6 Indici di centralità e indici di centralizzazione1.7 Individuazione di sottogruppi coesi1.8 Posizioni e ruoli sociali1.9 Metodi di rappresentazione grafica Parte 2. Lo studio del capitale sociale2.1 Definizioni di capitale sociale2.2 Metodi per la rilevazione del capitale sociale2.3 Lo studio di Granovetter sul ruolo dei legami deboli2.4 Il capitale sociale organizzativo2.5 I network inter-organizzativi2.6 Metodi per la rilevazione dei network interorganizzativi2.7 Applicazioni della SNA allo studio dei network organizzativi delle piccole imprese biotech Parte 3. Simulare le dinamiche di rete3.1 I modelli simulativi nelle scienze sociali3.2 I modelli ad agenti3.4 Esperimenti di simulazione di "contagio sociale"

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)
1. Conoscenze e capacità di comprensione: al termine del corso ci si attende che gli studenti dimostrino una buona conoscenza dei saperi di base legati alla teoria dei grafi e ai modelli di interazione sociale. Ci si attende che si siano appropriati delle principali teorie di riferimento e di un lessico specialistico.Gli studenti conseguono tali conoscenze di base attraverso la partecipazione alle lezioni e lo studio analitico dei testi scientifici proposti dal docente e discussi in aula. 2. Capacità di applicare conoscenza e comprensioneCi si attende che gli studenti abbiano consolidato abilità nell’utilizzo delle conoscenze acquisite (know how), riuscendo ad applicarle su casi concreti di reti sociali proposti dal docente.Gli studenti conseguono tali conoscenze di base attraverso, discussioni in aula, esercitazioni con i software Gephi e NetLogo, confronto con il docente3. Capacità di giudizioCi si attende che siano correttamente in grado di analizzare una interazione e identificare i reticoli salienti e le loro proprietà utilizzando gli strumenti tecnici appresi.Gli studenti conseguono tali conoscenze di base attraverso discussioni in aula, confronto con il docente, esercitazioni con l''utilizzo di software.4. Abilità comunicativeCapacità di saper comunicare con strumenti congruenti i dati relativi alle analisi realizzate durante le esercitazioni e di sintetizzarle in maniera efficace.Gli studenti conseguono tali capacità attraverso discussioni in aula coordinata dal docente sugli argomenti del corso e sui temi delle esercitazioni. 5. Capacità di apprendimento:Sviluppo di abilità critiche, logiche e di analisi dei problemi.Gli studenti conseguono tali capacità attraverso discussioni in aula, esercitazioni, confronto con il docente, studio dei testi
Materiale Didattico e Attività di Supporto
Esercitazioni coordinate dal docente e da assegnisiti di ricerca

Modalità Didattiche, Obblighi di Frequenza, Testi di Studio e Modalità di Accertamento
Modalità Didattiche
Lezioni frontali ed esercitazioni pratiche sull'applicazione dell’analisi di rete a cassi concreti.
Obblighi di Frequenza
Partecipazione ad almeno tre quarti delle ore di lezione e di esercitazione.
Testi di Studio
Parte 1. e 2.John Scott, L'analisi dlle reti sociali, Carocci.In alternativa:Scott J., Social network analysis, Sage, 2013Salvini, A., L' analisi delle reti sociali. Risorse e meccanismi, Pisa University Press, 2005Salvini, A., Analisi delle reti sociali. Teorie, metodi, applicazioni, Franco Angeli, Milano, 2007.Trobia e Milia V. Social network analysis. Approcci, tecniche e nuove applicazioni, , Carocci, 2011 Parte 3. Moretti S., Modelli e conoscenza scientifica. Problemi di formalizzazione nella ricerca sociologica, Guerini, Milano, 2005
Modalità di Accertamento
La verifica dell'apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l'esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l'uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina. 
Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati; l'uso di un linguaggio appropriato. 
Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l'uso di un linguaggio non del tutto appropriato. 
Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l'uso di un linguaggio non appropriato.
Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti
Modalità Didattiche
Preparazione del materiale didattico di riferimento
Obblighi di Frequenza
Preparazione del materiale didattico di riferimento
Testi di Studio
Parte 1. e 2.John Scott, L'analisi dlle reti sociali, Carocci.In alternativa:Scott J., Social network analysis, Sage, 2013Salvini, A., L' analisi delle reti sociali. Risorse e meccanismi, Pisa University Press, 2005Salvini, A., Analisi delle reti sociali. Teorie, metodi, applicazioni, Franco Angeli, Milano, 2007.Trobia e Milia V. Social network analysis. Approcci, tecniche e nuove applicazioni, , Carocci, 2011 Parte 3. Moretti S., Modelli e conoscenza scientifica. Problemi di formalizzazione nella ricerca sociologica, Guerini, Milano, 2005
Modalità di Accertamento
La verifica dell'apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l'esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l'uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina. 
Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati; l'uso di un linguaggio appropriato. 
Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l'uso di un linguaggio non del tutto appropriato. 
Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l'uso di un linguaggio non appropriato.