Per facilitare lo studio agli studenti lavoratori e a quanti non possono seguire di persona, l’offerta formativa prevede anche attività didattiche integrative online svolte tramite un servizio aggiuntivo di e-learning a richiesta, che sfrutta le nuove tecnologie informatiche per assicurare una formazione di qualità.

Le attività didattiche integrative online sperimentate dal Corso di Laurea si basano su quattro elementi principali:

E-learning.

Il Corso di Laurea è dotato di una piattaforma di e-learning appositamente studiata per garantire compatibilità con le diverse piattaforme hardware/software e per essere utilizzata attraverso connessioni di rete a bassa banda (quali quelle offerte dai tradizionali modem per linee commutate).
La piattaforma consente di:
1. scaricare il materiale didattico di ogni lezione (slides, commenti scritti e/o vocali, materiale di approfondimento, dispense) per studiarlo individualmente
2. partecipare a momenti di discussione sincrona con tutor e docenti attraverso chat audiovisive (Blackboard Collaborate Ultra) o testuali (ChaRLeS)
3. partecipare ai forum dedicati ad ogni insegnamento
4. partecipare a progetti di gruppo tra studenti
5. accedere a laboratori virtuali
6. creare comunità virtuali tra studenti
7. monitorare costantemente il proprio livello di preparazione.

Front-office on-line.

L’Ateneo offre accesso on-line a tutti i servizi di front-office, rendendo possibile qualsiasi interazione con la segreteria a distanza.

Sedi d’esame all’estero.

Gli esami devono essere condotti in presenza della commissione d’esame. Il Corso di Laurea offre agli studenti residenti all’estero la possibilità di sostenere esami presso sedi convenzionate con il Corso di Laurea e dotate di un collegamento telematico con la commissione d’esame e di un supervisore locale.

Elenco sedi convenzionate:

Australia: Istituto Italiano di Cultura, Sydney e Istituto Italiano di Cultura, Melbourne
Brasile: Istituto Italiano di Cultura, Rio de Janeiro
Bulgaria: Liceo italiano 105 “Atanas Dalchev”, Sofia
Cina: Istituto Italiano di Cultura, Shanghai
Eritrea: Liceo Scientifico Sperimentale “G. Marconi”, Asmara
Germania: Istituto Italiano di Cultura, Amburgo e Istituto Italiano di Cultura, Berlino
Giappone: Istituto Italiano di Cultura, Tokyo
Grecia: Istituto Italiano di Cultura, Salonicco
Indonesia: Istituto Italiano di Cultura, Jakarta
Libia: Istituto Italiano di Cultura, Tripoli
Lituania: Vilnius Gediminas Technical University, Vilnius
Messico: Istituto Italiano di Cultura, Città del Messico
Paraguay: Universidad Católica “Nuestra Señora de la Asunción”, Asunción
Polonia: Kujawy and Pomorze University, Bydgoszcz
Portogallo: St. Dominic’s International School, S. Domingos de Rana
Regno Unito: M2M Exams, Londra
Serbia: Istituto Italiano di Cultura, Belgrado
Slovenia: Ginnasio Gian Rinaldo Carli, Capodistria e Istituto Italiano di Cultura, Lubiana
Svizzera: Istituto Italiano di Cultura, Zurigo
Vietnam: Hanoi University, Hanoi e Consolato Onorario d’Italia, Ho Chi Minh City

Lingua inglese.

La lingua ufficiale del corso è l’italiano. Tuttavia, per facilitare la fruizione dei contenuti da parte di studenti stranieri e dato che la conoscenza dell’inglese è ritenuta un requisito indispensabile per lavorare nel settore ICT, la versione completa dei materiali didattici dei corsi del percorso comune e del curriculum per l’elaborazione delle informazioni viene fornita in lingua inglese. Gli studenti hanno la possibilità di scegliere se sostenere i colloqui previsti dalle prove d’esame in inglese o in italiano.

È possibile scaricare due esempi di lezioni (slides più materiale di commento ed esercitazioni) qui.